Google+

Aereo algerino caduto in Mali, Eliseo: «Recuperata scatola nera»

luglio 25, 2014 Chiara Rizzo

Un drone inviato dai francesi ha individuato i resti del volo algerino che si è schiantato giovedì all’alba in Mali, al confine con il Burkina Faso

L’Eliseo ha confermato che un drone francese ha individuato i rottami del volo Air Algerie AH5017 che si è schiantato al suolo nel Mali, nella regione di Gossi, al confine del Burkina Faso. L’aereo è stato identificato «malgrado il suo stato disintegrato». Il ministero dei Trasporti francesi Frèdèric Cuvillier ha dichiarato che «Visto lo stato dell’aereo, è molto poco probabile se non escluso che ci siano sopravvissuti». Sul volo decollato all’alba di giovedì 24 dalla capitale del Burkina Ouagadougou e diretto ad Algeri viaggiavano 118 persone, di cui 54 francesi, che rendono Parigi il paese più colpito dalla sciagura.

RECUPERATA SCATOLA NERA. Il presidente Francois Hollande in televisione ha anche annunciato che è stata recuperata la scatola nera. Secondo l’Eliseo i resti dell’aereo si trovano in un quadrato di 300 metri per 300 metri: se l’aereo fosse esploso in pieno volo, come per esempio a causa di un attentato, i resti sarebbero stati sparsi per un’area molto più vasta. Perciò Hollande ha spiegato che si propende più per «ipotesi climatiche» come causa dell’incidente: il presidente ha spiegato anche che sono stati inviati esperti dell’ufficio indagini incidenti (Bea) «per condurre tutte le investigazioni necessarie». Poi ha concluso: «Ciò che sappiamo già, è che i resti dell’aereo si concentrano in uno spazio limitato, ma è ancora troppo presto per trarre le conclusioni».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana