Google+

Adele piace a tutti, e il suo conto in banca ringrazia

febbraio 12, 2013 Elisabetta Longo

Domenica sera a Los Angeles si è tenuta la cerimonia dei Grammy Awards. L’anno scorso a trionfare era stata Adele, con sei Grammy, mentre quest’anno la neo mamma ha ritirato un solo premio, per la migliore performance live, ma è salita sul palco con un sorriso fiero e spavaldo. CONTO IN BANCA. Nonostante un vestito […]

Domenica sera a Los Angeles si è tenuta la cerimonia dei Grammy Awards. L’anno scorso a trionfare era stata Adele, con sei Grammy, mentre quest’anno la neo mamma ha ritirato un solo premio, per la migliore performance live, ma è salita sul palco con un sorriso fiero e spavaldo.

CONTO IN BANCA. Nonostante un vestito a fiori fantasia tappezzeria, che certo non valorizzava le sue forme, Adele ha ritirato il premio con nonchalance. Quella tipica di chi guadagna così tanto da non ricordare più l’esatto patrimonio che ammonta in banca. È il tabloid inglese Sun a rivelare che la ragazza, appena venticinquenne, guadagna 41 mila sterline al giorno (circa 48 mila euro) e ha sul conto qualcosa come 10 milioni e 300 mila sterline, senza contare i 4 milioni e 600 mila sterline ricavate delle royalties solo nel 2012. Il tabloid sottolinea come lo stipendio medio di un inglese della sua età si aggiri intorno alle 26 mila sterline.

OSCAR. La ciliegina sulla torta ce la mette 21, il suo secondo e pluripremiato album, risultato il più venduto negli Stati Uniti per il secondo anno di fila, arrivando a piazzarsi vicinissimo a Thriller di Michael Jackson, per un totale di 25 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Tra qualche giorno, in occasione della cerimonia degli Oscar, Adele canterà Skyfall, la canzone tema dell’ultimo film di James Bond, candidata al premio Oscar. Se dovesse vincere il suo guadagno giornaliero lieviterebbe di sicuro.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana