Google+

Va conteggiata l’abitazione principale per il calcolo del familiare a carico

ottobre 1, 2014 Massimiliano Casto

Il dubbio di un lettore in merito a un problema che assilla molti contribuenti ed operatori del settore. Il nostro esperto risponde

Massimiliano Casto, autore di questo articolo, è Tributarista e Consulente del Lavoro. Chi avesse interrogativi particolari o volesse sottoporre domande su questioni riguardanti la fiscalità può scrivere a studiocasto@virgilio.it, specificando nell’oggetto: “Fisco semplice”. Altri quesiti li potete trovare qui.

Quesito

Buongiorno, desidererei avere se possibile una risposta certa in merito a quanto di seguito descrivo (i caf in merito non riescono a darmi una risposta precisa), e segnatamente:
Attesa la già avvenuta presentazione del modello 730/2013 (dichiarazione congiunta) – in merito alla quale devo presentare l’Unico per una rettifica di importi da me erroneamente indicati – vorrei sapere se mia moglie posso considerarla fiscalmente a mio carico. I redditi di mia moglie sono:

  • Redditi di locazione € 2.565,00 (95% del canone annuo pari ad € 5.400 e poi diviso in due perché al 50%) – si precisa, ad ogni buon conto, che per la predetta abitazione locata (detenuta al 50%) la rendita catastale è pari ad € 232,00;
  • Reddito casa di abitazione (prima casa + pertinenze) € 585,00 (al 50%);
  • Reddito secondo immobile (box di proprietà) – Rendita € 20,5 (al 50%);
  • Terreno in eredità: Reddito dominicale € 6,00 – Reddito Agrario € 2,00 (quota di possesso 33,34%);
  • Terreno in eredità: Reddito dominicale € 95,00 – Reddito Agrario € 33,00 (quota di possesso 16,67%).

Si evidenzia in merito che il dubbio maggiore scaturisce dal fatto di poter includere o meno l’importo relativo alla rendita dell’abitazione principale nei 2.840,51 Euro (importo di reddito minimo previsto) per poterla poi considerare a mio carico o meno (mi è capitato che nello stesso caf danno versioni diverse sull’argomento).
Ringrazio di cuore anticipatamente

Risposta

Gentilissimo lettore, debbo confermarle che il suo legittimo dubbio, è stato fino al periodo d’imposta 2008 un problema che ha assillato tanti contribuenti e tanti operatori del settore tributario. Ci sono venute incontro due circolari dell’Agenzia delle Entrate una del 2012 ed una del 2013 e soprattutto la guida al nuovo sistema di tassazione Irpef del 2008 dell’Agenzia delle Entrate che hanno chiarito la situazione. Il problema è abbastanza complesso perché tanti contribuenti, si chiedono, ancora oggi, se il reddito dell’abitazione principale e della pertinenza sia da sommare agli altri redditi e se debba essere compresa nel calcolo del reddito ai fini del riconoscimento del familiare a carico.

Anzitutto c’è da chiarire che i familiari possono essere considerati a carico solo se non dispongono di un reddito proprio superiore 2.840,51 euro al lordo degli oneri deducibili. Debbono essere  esclusi alcuni redditi esenti fra i quali le pensioni, indennità e assegni corrisposti agli invalidi civili, ai sordomuti, ai ciechi civili. Va, invece, sempre conteggiata l’eventuale rendita dell’abitazione principale e della pertinenza (garage)

Il concetto di “familiare fiscalmente a carico” ai fini Irpef è particolarmente importante ai fini della compilazione della denuncia dei redditi e del conseguente pagamento delle imposte. 

E’ opportuno ricordare che sono considerati familiari a carico dal punto di vista fiscale:

  • il coniuge non legalmente ed effettivamente separato;
  • i figli, compresi quelli naturali riconosciuti, gli adottivi, gli affidati e affiliati;
  • altri familiari (genitori, generi, nuore, suoceri, fratelli e sorelle), a condizione che siano conviventi o che ricevano dallo stesso un assegno alimentare non risultante da provvedimenti dell’autorità giudiziaria

Quindi, nel calcolo per valutare il reddito complessivo ai fini dell’inserimento del coniuge o del figlio a carico, deve necessariamente essere inserito il reddito dell’abitazione principale e dell’eventuale pertinenza.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. NICOLA scrive:

    Desidererei sapere come fare a compilare il modello 730/2015 avendo mia moglie a carico (quindi senza redditi) e proprietaria di un appartamento al 100% con un mutuo cointestato con me.
    Come va dichiarato l’appartamento e i relativi interessi passivi del mutuo?

    Grazie e buona serata.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana