Google+

A Parma l’inceneritore scalda i motori, con buona pace del grillino Pizzarotti

aprile 24, 2013 Redazione

L’inceneritore di via Ugozzolo, che entrerà in funzione il 18 maggio, sta già portando i forni in temperatura. Settimana prossima le prove generali. Nulla da fare per i grillini che avevano promesso di chiuderlo

Parma, l’inceneritore di via Ugozzolo si farà: entrerà in funzione il 18 maggio e in settimana già sono in programma le prove generali. Nulla da fare, dunque, per i grillini del sindaco Federico Pizzarotti, che non riescono a impedirne l’apertura, come promesso al tempo della campagna elettorale.

GIA’ FUNZIONA. In realtà, l’impianto è già entrato in funzione, in modo da poterlo portare in temperatura in vista dell’imminente apertura. Ma non essendoci nulla da bruciare, almeno per ora, è alimentato a gas. Mentre tra il 26 e il 30 aprile dovrebbero essere fatte le prime vere prove, con cinquanta ore di combustione non continuative in tre giorni.

GIUDICI E PENALE. La penale da 180 milioni di euro che il Comune dovrebbe pagare nel caso dovessero essere bloccati i lavori è il più importante deterrente a frapporre eventuali ostacoli all’apertura dell’inceneritore. Ma la parola fine sulla vicenda è ancora lontana, perché, sul termovalorizzatore, ricorda oggi l’Avvenire, pende la sentenza della Corte di Cassazione, che deve esprimersi sul ricorso presentato alla procura dal Comune, che ha chiesto il sequestro per inadempienze.

SABOTAGGIO? Pizzarotti e la sua giunta, infatti, visto che non sono riusciti a bloccare la costruzione dell’inceneritore, hanno due strade da percorrere per ostacolare l’entrata a regime: la prima è quella di “affamare” l’impianto portando la raccolta differenziata in città dal 50 al 70 per cento; la seconda è quella di far valere i poteri di controllo del Comune su prescrizioni e adempienze necessarie per l’accensione.

NIENTE COMMISSIONE. «Riteniamo siano necessari ancora diversi mesi perché tutte le prescrizioni siano ottemperate», ha detto l’assessore comunale all’Ambiente, Gabriele Folli. Staremo a vedere. Intanto, è naufragato il tentativo di istituire una commissione consigliare ad hoc per sorvegliare le procedure.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.