Google+

A Britain’s Got Talent le storie d’amore si raccontano con le ombre

maggio 2, 2013 Paola D'Antuono

Il corpo di ballo degli Attraction Shadow Theatre Dancers ha commosso giudici e pubblico durante la prima puntata del talent inglese


In Italia si è da poco conclusa con successo la quarta edizione di Italia’s Got Talent, lo show per dilettanti andato in onda su Canale 5 lo scorso inverno. Il format, distribuito in diversi paesi, deve la sua nascita al produttore discografico Simon Cowell, già ideatore di X Factor. La versione originale, Britain’s Got Talent, è arrivata alla sua settima edizione e continua a tenere incollati milioni di spettatori davanti alla tv.

LUCI E OMBRE. L’edizione numero sette è cominciata lo scorso 13 aprile e la prima puntata ha già fatto il giro del mondo, grazie alla performance di un gruppo di ballerini ungheresi che ha fatto commuovere la platea inglese, già nota per le lacrime facili (vedere alla voce Susan Boyle, il brutto anatroccolo con la voce da cigno bianco). Gli Attraction Shadow Theatre Dancers sono saliti sul palco e hanno dato il via al loro spettacolo di luci e ombre raccontando, solo attraverso i loro corpi, una bellissima storia d’amore. Un uomo e una donna si conoscono, si piacciono, si sposano, mettono su famiglia e affrontano una prova durissima. Il tempo che scorre è scandito dai cambi di scena dei ballerini che, di volta in volta, trasformano i loro corpi in una chiesa, un animale, una macchina e persino una carrozzina, accompagnati dalle note di una hit della cantante inglese Emeli Sandé. Uno spettacolo che ha emozionato il pubblico e i giudici, che hanno promosso a pieni voti l’esibizione del gruppo ungherese, già molto conosciuto e amato in patria ma desideroso di esportare la sua arte in Inghilterra. «Non ho mai visto una cosa del genere su questo palco prima di oggi», è stato il commento di Simon Cowell, che suona già come un’incoronazione per questi abilissimi creatori di storie.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. anticoli roberto scrive:

    eccezionale

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana