Google+

A Brighton vogliono cambiare la segnaletica per le toilette. “Discrimina i trans”

febbraio 18, 2013 Elisabetta Longo

Il consiglio comunale della cittadina ha costituito un gruppo di lavoro chiamato “progetto per rendere più equo il vivere e socializzare per le persone transgender

I consigli comunali delle cittadine di Brighton e Hove vogliono mettere al bando i segnali delle toilette pubbliche, che indicano dove si debbano dirigere maschi e femmine. Il motivo è che l’indicazione è sessista e discriminatoria, vista il sempre crescente numero di persone transgender, che non sanno in che toilette recarsi.

SIMBOLI ANTIQUATI. Questa proposta di mettere un simbolo più “politicamente corretto” ha attirato molte polemiche in entrambe le cittadine. Si dovrebbe cominciare con questa rivoluzione dei cartelli con il nuovo centro commerciale che sorgerà lungo il mare, nella piccola cittadina di Rottingdean (sotto la giurisdizione di Brighton). Il consigliere comunale conservatore Lynda Hyde, intervistata dal Daily Telegraph, ha detto che darà battaglia perché vengano conservati i classici simboli per le distinzioni di sesso. “Non sarebbe una cosa sicura, sopratutto per le mamme che accompagnano in bagno i loro bambini”.

PROTESTE. Un assessore di Rottingdean ha confermato che già da tempo circolava la possibilità di creare un simbolo unico. Perché a Brighton e dintorni la comunità gay e transgender conta circa 40 mila persone. Il consiglio comunale ha dodici settimane di tempo per deliberare, e per questo è stato anche creato un gruppo di lavoro, all’interno del consiglio, chiamato “progetto per rendere più equo, per le persone transgender, il vivere, lavorare e socializzare a Brighton e Hove”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

  1. Antonio scrive:

    Non mi sorprende: ad Amsterdam in certi locali oramai ci sono i bagni per… eterosessuali e omosessuali !!

    • francesco scrive:

      Propongo di far chiudere tutti i bar che non riescono a predisporre i 15 locali necessari a tutti e 15 i generi ( o come cavolo si chiamano ) GLBTetc.etc.

    • rocco scrive:

      I bisex invece possono frequentare entrambi, e se uno invece si dichiaro nosex? Semplice o resiste o se la fa addosso…ah ah ah

  2. Filarete scrive:

    Cure coatte per tutti i pervertiti.

  3. Carmine scrive:

    Non si capisce davvero più niente e stiamo (anzi siamo) arrivati proprio all’incredibile. Ci sarebbe da ridere ma credo che la notizia sia vera. Che dire…

  4. cirillo scrive:

    Che dire? Direi che sarebbe il caso di iniziare ad opporsi seriamente…

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana