Google+

40 tonnellate di rifiuti dopo il concerto degli Stones

giugno 24, 2014 Elisabetta Longo

Necessari più di due giorni per ripulire l’area del Circo Massimo. Il sindaco si difende dalle polemiche

Continuano le polemiche sulla gestione del Comune nei confronti del concerto dei Rolling Stones. Il giorno dopo il concerto-evento, le montagne di rifiuti erano ovunque, sia sulla superficie del Circo Massimo, che nelle vie limitrofe. I fan degli Stones non hanno esitato a liberarsi di tutto il superfluo, di cartacce, bottiglie di vetro, bottigliette di plastica e quant’altro.

BOTTIGLIETTE E TANTO ALTRO. I lavori di smaltimento rifiuti e riapertura del traffico sono partiti alle 3 del mattino seguente il concerto. Dopo di che sono intervenuti 20 operatori del settore, allertati in maniera straordinaria, ed è stato necessario il supporto di 10 mezzi a vasca, per le prime operazioni, e si è andato avanti fino alle 13. Ma non è bastato, perché per continuare con le fasi di pulizia serviva che il mega palco della band fosse smontato in ogni sua parte. Nella giornata di martedì, le operazioni di bonifica dell’area archeologica continua, con altri 20 operatori e altri dieci mezzi particolari. Si stima che nella serata di martedì le 40 tonnellate di rifiuti abbandonati, prodotti dai 70 mila spettatori, saranno definitivamente rimosse. Il sindaco Ignazio Marino prova a sedare gli animi dei romani, ai quali non è piaciuto il degrado post concerto, spiegando quanto l’amministrazione ha incassato in una sola serata. “Abbiamo vinto una competizione con le altre grandi metropoli europee, e mi piacerebbe che l’anno prossimo il Circo Massimo potesse ospitare i Coldplay. Se ci fosse un evento culturale del genere alla settimana, sarebbero 1,2 miliardi di entrate all’anno”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi